Scegliere il fotografo giusto: gli errori da non fare

Scegliere il fotografo giusto per la propria famiglia è sicuramente un compito complesso da non prendere alla leggera. Ho già parlato in un articolo apposito di come scegliere il proprio fotografo newborn. Il fotografo di neonati è infatti un fotografo molto particolare che necessita di una formazione altamente specifica. Ho anche dato qualche consiglio su come scegliere il proprio fotografo di famiglia. Infatti, anche altre tipologie di sessioni, come quelle di bambini e famiglie, sono importanti. Anche per questi lavori è opportuno scegliere il tuo fotografo a Pisa con cura e attenzione. Magari state cercando di fare delle belle foto del vostro bebè. Oppure state per festeggiare il primo compleanno del vostro bimbo e volete lasciargli un ricordo prezioso. O ancora, cercate un fotografo di famiglia per aggiornare le vostre fotografie o realizzare un album di ricordi.

Quali sono allora gli errori da non fare, quando ci si accinge a prenotare la propria sessione fotografica?

 

Scegliere il fotografo più economico

 

So che non vi piace sentirvelo dire, ma questa è la cosa fondamentale. Il costo è sempre il primo fattore al quale si pensa quando si decide di affidarsi ad un fotografo.

Ho già parlato abbondantemente di come andrebbe calcolato il budget per un servizio fotografico e di come la comune percezione del valore influisca sulla scelta di affidarsi ad un fotografo piuttosto che ad un altro. Tuttavia, scegliere il fotografo esclusivamente in base al costo del servizio si rivelerà sicuramente un passo falso. Ricordate sempre come selezionate gli abiti, i cibi, le scuole, i medici. Gli abiti del mercato costano poco, ma durano poco. Cibi a buon mercato possono essere dannosi per l’organismo. Le scuole migliori costano tanto… e affidereste mai i vostri figli a medici non specializzati?

Un servizio fotografico di famiglia non è un prodotto standard. Non potete trovare lo “stesso” prodotto ovunque, e selezionarlo guardando soltanto il prezzo come potreste fare per una borsa, un libro, un DVD. Ogni fotografo lavora alla sua maniera, ha una sua offerta, una sua esperienza, un suo prezzo. Mettete a confronto tutti questi elementi. Leggete le recensioni di chi ha effettuato una sessione fotografica con lui. Prendetevi il tempo di esplorare il suo sito e di leggere quanto vi è scritto. Dalle informazioni che fornisce traspare l’esperienza; dal linguaggio che usa traspare la passione. Se avete amici che hanno fatto un servizio fotografico, chiamateli e fatevi dire come hanno vissuto il loro.

 

Scegliere il fotografo “shoot and burn”

 

 

 

Scegliere il fotografo che “scatta e masterizza” è diventato quasi lo standard. Poco lavoro, poco sbattimento: il fotografo arriva, scatta le sue immagini, masterizza il disco e lo consegna. Figo, no?

Eh. No. Un vecchio proverbio dice “il tempo non rispetta le cose fatte in fretta”. Saggezza antica.

Il fotografo che non si cura del dettaglio non ha a cuore la vostra esperienza. Un fotografo shoot and burn si limita a catturare un momento, senza dare ad esso il giusto rilievo.

Non postproduce, non raffina, non elabora, non perfeziona. Dimentica di preservare quel momento nella maniera migliore. Sorvola sui consigli su come ottenere un artwork personalizzato da quel ricordo perfetto. Consegna un CD di ricordi come se consegnasse una scatola di succulente caramelle, ben sapendo che quel CD finirà in un cassetto della vostra scrivania e non sulle pareti della vostra casa. Sa che i files digitali non sono archivistici, sa che non appenderete quel CD ad un muro. Non vi informa sul valore dei prodotti fotografici di alta qualità, sui metodi di corretta conservazione delle stampe. La vostra sessione fotografica merita molto di più.

 

Scegliere il fotografo tramite il preventivo email o whatsapp

 

 

 

Semplice e indolore. Si richiedono 5 o 6 preventivi a 5 o 6 fotografi di zona. Si mettono a confronto i prezzi e si sceglie.

Purtroppo neanche questo è il metodo migliore. Prima di tutto, il vostro fotografo perfetto potrebbe trovarsi ad una distanza maggiore di 1 km da casa vostra. Dovreste trovare il tempo di valutare il fotografo in base al portfolio e all’esperienza più che alla vicinanza al prezzo. E davvero credete che una mail possa darvi tutte le informazioni di cui avete bisogno, quando si tratta di far fotografare la vostra famiglia?

Un servizio fotografico non è una mera prestazione professionale. Non dovrebbe essere. E’ un’esperienza. Unica e preziosa. Per viverla al meglio, dovete scegliere il fotografo come scegliereste la maestra di vostro figlio, la baby sitter, una persona che deve avere cura di lui.

Prendetevi 10 minuti di tempo per parlare con quella persona. Al telefono, scoprirete di più di lui in pochissimo tempo. Sentirete la sua voce, percepirete la sua passione per il suo lavoro e capirete molto meglio cosa può fare per voi per preservare i vostri ricordi. So che spesso tendiamo ad evitare di parlare al telefono prima di aver deciso di confermare un servizio. Crediamo così di essere più “in controllo” di quello che vogliamo. Se parliamo al telefono con una persona, improvvisamente tutto diventa più reale e più “impegnativo”. Navigare su internet in anonimo e leggere email è più impersonale, più facile. Ma scegliere il fotografo così, non vi farà trovare “la persona giusta”.

 

Scegliere il fotografo che ti da più file digitali

 

Eh si. Siamo nell’era digitale. Le immagini si condividono, si inviano per mail, si mostrano sui social, si usano come profilo. Abbiamo fame di immagini. Scegliere il fotografo che ne fornisce di più, magari a parità di prezzo, è qualcosa che può venire spontaneo.

Anche qui, però, fate le vostre considerazioni. Avete davvero bisogno di tanti scatti simili, dello stesso set, con le espressioni appena un po’ differenti? O sarebbe meglio ottenere solo poche immagini “perfette“, che ritraggano chi amate così come lo amate, che possano essere preziose e tesaurizzate invece che dimenticate nel mucchio delle altre tutte simili?

Insomma, qualità o quantità? Meglio 10 bottiglie di vino da 3 euro o una sola da 30? Il discount o la boutique? Certo, vino e cibo si mangiano, ne va della salute. Ci si fa senz’altro più attenzione. Ma sapete una cosa? I ricordi non si possono rivivere. Una volta che li avete vissuti, non c’è un tasto replay. Quel ricordo, quell’immagine, quel momento, o lo avete fermato nella maniera giusta, o no.

 

Scegliere il fotografo senza valutare il suo lavoro

 

 

Sceglieresti l’architetto o l’interior designer per la tua casa senza guardare come lavora? Sicuramente no. E non devi farlo nemmeno quando si tratta di scegliere il fotografo per la tua famiglia. Il portfolio è importante. Guarderai queste immagini per tutta la vita, le consegnerai orgogliosamente ai tuoi figli. Dovranno essere il meglio del meglio. E perché sia così, devi conoscere il portfolio del tuo fotografo e devi essere certo che la sua produzione sia in sintonia con il tuo gusto estetico. Con il tuo modo di essere.

Il portfolio del fotografo può essere facilmente osservato dando un’occhiata approfondita al suo sito internet (si, implica navigare per più pagine, non solo sulla home e sulla pagina “prezzi”) e seguendo i suoi social. Guardare cosa fa ti permetterà non solo di capire come scegliere il fotografo che più risponde al tuo gusto personale, ma anche quali sono le sue reali capacità tecniche e cosa può fare davvero per te. Che tipo di post-produzione adotta sulle sue fotografie. Ti piacerebbe un’immagine composita con un fondale digitale per creare un artwork unico per la tua casa? Assicurati che il tuo fotografo abbia le competenze per realizzarla.

Scegliere il fotografo giusto può essere un compito non così semplice, in fondo. Cerca sempre di valutare tutti gli aspetti che possono migliorare la tua esperienza e renderla perfetta sia dal punto di vista del risultato che da quello dell’esperienza vissuta e della durata nel tempo dei suoi vantaggi.

Se vuoi saperne di più su come lavoro io, leggi chi sono, come lavoro e visiona le mie immagini sul mio sito, sul mio blog e sui miei canali social. Per prenotare una consulenza gratuita per la tua sessione fotografica, chiamami al telefono o scrivimi tramite il form sottostante. Ti aspetto per fare della tua famiglia un’opera d’arte!

Isabella Allamandri

Isabella Allamandri

Fotografa di maternità e neonati

Isabella è fotografa professionista a Pisa con Studio fotografico dedicato alla prima infanzia attivo in città dal 2012.
Negli anni si è sempre occupata della nicchia specifica della fotografia di famiglia, con focus specialistico sulla maternità e sui neonati, nonché bebè da 0 a 12 mesi di vita.
E’ Socio Fondatore della prima Associazione Professionale dedicata alla protezione dell’immagine del bambino in fotografia.

Dal momento che effettua soltanto poche sessioni al mese, per garantire ai Clienti un flusso di lavoro funzionale e un’esperienza sempre all’altezza delle aspettative, vi invita a contattarla telefonicamente al +39 3934377701: in una chiacchierata informale e senza alcun impegno potrete capire se i suoi servizi fotografici fanno al caso vostro e quali sono le vostre esigenze per questo progetto.

Utilizza il form per metterti in contatto con me: sono a disposizione per spiegarti ogni fase del mio lavoro con i neonati ed i piccolissimi, e per sciogliere qualsiasi dubbio possa trattenerti dall'iniziare il tuo viaggio fotografico personalizzato. Scrivimi subito perché a causa della personalizzazione che dedico a ciascun Cliente prendo pochissime sessioni al mese e la mia disponibilità è limitata. In alternativa, puoi chiamarmi al 3934377701 o scrivermi a info@allamandri.it  Ci sentiamo presto!

Non dimenticare di inserire il tuo numero di telefono per un contatto diretto.

 

Conformità GDPR 679/216:

9 + 13 =

Ti può interessare anche:

Isabella Allamandri fotografa

Isabella Allamandri fotografa

Sono Isabella Allamandri fotografa di maternità e neonati, bebè e famiglie. Lavoro a Pisa centro e mi occupo di questo settore fotografico da più di...