Set fotografico neonati: e se il neonato non dorme?

Un set fotografico neonati è programmato dal fotografo in maniera quasi maniacale. Si scelgono colori, piccoli outfit, cappellini, teli, copertine, accessori che piacciono ai genitori. Si cerca di programmare l’intera sessione in anticipo durante l’incontro di pre-consulenza che precede questo servizio fotografico così unico. In ogni sessione trasformo lo studio in un ambiente ideale per il sonno di un piccolissimo. Programmo la temperatura e utilizzo rumori bianchi e tecniche di addormentamento che ho imparato durante i workshop dedicati ai fotografi di questo settore. Leggi tutto quello che devi sapere su una sessione newborn in studio e sul suo svolgimento.

Certe volte, però, le mamme hanno una grande preoccupazione. Su internet, e nel portfolio del fotografo, si vedono sempre immagini di neonati addormentati che assumono beatamente e senza difficoltà pose armoniche e studiate. Ma se il bambino non vorrà saperne di dormire? Come si potrà adattare il set fotografico neonati ad un piccolino che ostinatamente rifiutasse di chiudere gli occhi e lasciarsi andare?

 

Come ottenere i risultati migliori durante il vostro set fotografico neonati

 

C’è un modo per ottenere i risultati migliori con un set fotografico neonati. Occorre scegliere con cura il proprio fotografo newborn, prenotare per tempoprogrammare la sessione nel momento perfetto.

Questa soluzione è certamente la chiave per raggiungere i risultati migliori senza incorrere in difficoltà di questo tipo. Durante le prime due settimane di vita, infatti, il neonato ha ancora ritmi “da utero materno”. Dorme a lungo, si stanca profondamente ed è meno partecipe di quello che accade al di fuori di lui nell’ambiente circostante. In questa fase, se opportunamente cullato e fatto rilassare, potrà regalare ai genitori scatti decisamente emozionanti nel suo perfetto sonno infantile, da solo o in braccio a mamma e papà.

Per chi deve ancora partorire, la soluzione quindi è molto semplice. Prenotate e programmate la vostra sessione neonato molto in anticipo, intorno al sesto mese di gravidanza. Avrete così modo di preparare tutto con calma, di prenotare la data migliore per il servizio e di godervi il vostro set fotografico neonati senza grosse sorprese.

 

Il set fotografico neonati si fa solo nei primi 15 giorni di vita?

 

Tuttavia, a volte capita che questa finestra temporale non possa essere rispettata, per diversi motivi. In questi casi i genitori richiedono la sessione quando il piccolo è già più grande. Altre volte il momento è quello giusto ma i neonati sono nervosi. Potrebbe dipendere da un momento di scatto di crescita. Se i neonati non si nutrono correttamente sono affamati, iperstimolati e agitati.

Normalmente un neonato dorme dalle 16 alle 20 ore al giorno, ma la maggior parte delle volte queste ore di sonno sono interrotte da fasi di veglia di circa 30/90 minuti. Non c’è dubbio comunque che alcuni neonati siano più sensibili di altri al tocco e all’interazione. Questi piccolini possano decidere di riservare tutte le proprie energie proprio per il loro servizio fotografico newborn!

 

Se il mio bimbo non dorme facilmente, non è possibile realizzare un set fotografico neonati?

 

Le mamme di bimbi più “difficili” da gestire si domandano spesso se sarà possibile portare a casa qualche scatto buono se il loro piccolo non sarà collaborativo. Le fotografie su internet mostrano bimbi perfettamente addormentati mentre il loro magari non riposa più di mezz’ora di fila e soltanto dopo i più faticosi accorgimenti da parte di mamma e papà. Se non dormisse? Sarebbe un vero peccato perdere l’opportunità di fargli delle belle fotografie! E sarebbe frustrante investire i propri soldi senza ottenere un risultato concreto.

La mia prima figlia soffriva di reflusso gastroesofageo. Dall’età di 10 giorni e fino ai 2 anni ha avuto seri problemi a dormire a causa del bruciore che le causava la continua risalita dei succhi gastrici. Piangeva spesso, doveva essere sempre tenuta in braccio in posizione verticale e si svegliava al minimo tocco. Anche io sarei stata una mamma molto perplessa all’idea di eseguire un servizio fotografico in quella fase!

 

Cosa otterremo se il neonato non dormisse o dormisse poco?

 

Ci sono milioni di motivi diversi per cui un neonato potrebbe non dormire o dormire poco durante la sua sessione e non c’è una formula magica per la riuscita di un set fotografico neonati. Esistono solo buone regole e buoni risultati.

Certe volte ci troveremo di fronte ad un piccolo che dormirà per tutta la durata del servizio. In questi casi i genitori saranno sbalorditi da come sarà possibile farlo crollare in un sonno profondo che magari, a casa, non gli conoscono. Ma la maggior parte delle volte, i neonati avranno intermezzi di sonno e altri di veglia, che gestiremo alternando foto da sveglio e altre da addormentato. Ricordate che le immagini con gli occhietti aperti, se fatte nella maniera corretta, non mancheranno di essere fra le preferite dei genitori!
Un bimbo sveglio verrà gestito in maniera diversa da un bimbo addormentato. Sarà aiutato a rilassarsi tramite piccoli accorgimenti sviluppati con l’esperienza. Utilizzare il wrapping potrebbe essere la scelta vincente. Nessuno guarderà l’orologio durante la sessione. Nel tempo concesso avremo la possibilità di tentare ogni possibile soluzione per tranquillizzare il bambino e seguire tutte le sue indicazioni.

 

E se fosse una “giornata no” per il mio bambino?

 

Non preoccupatevi. La mia esperienza con i neonati dura da più di 10 anni e il mio approccio è “baby led“, ovvero guidato dal bambino. Seguiremo il suo ritmo e la sua personalità, sia che si lasci facilmente indurre al sonno sia che ami stare sveglio.

Se si dovesse verificare un caso in cui il piccolo avesse una “giornata no”, avesse le coliche e non fosse possibile ottenere nessuna immagine da addormentato, valuteremo il suo disagio e decideremo insieme se riprogrammare la sessione o tentare un approccio più lifestyle per lui. In nessun caso i soldi saranno persi. Il mio scopo sarà sempre realizzare delle immagini uniche che documentino il vostro bimbo così come è nei sui primissimi giorni di vita.

Se siete in dolce attesa o il vostro bimbo è già nato, se avete dubbi sulle possibilità di eseguire una sessione fotografica con lui, chiamatemi al telefono o scrivetemi tramite il form sottostante. A seconda del caso, valuteremo la soluzione più adatta e cercheremo insieme di realizzare per lui e per voi la migliore esperienza possibile, senza stress per nessuno! Fotografare il vostro neonato è importante. Vi aspetto!

Isabella Allamandri

Isabella Allamandri

Fotografa di maternità e neonati

Isabella è fotografa professionista a Pisa con Studio fotografico dedicato alla prima infanzia attivo in città dal 2012.
Negli anni si è sempre occupata della nicchia specifica della fotografia di famiglia, con focus specialistico sulla maternità e sui neonati, nonché bebè da 0 a 12 mesi di vita.
E’ Socio Fondatore della prima Associazione Professionale dedicata alla protezione dell’immagine del bambino in fotografia.

Dal momento che effettua soltanto poche sessioni al mese, per garantire ai Clienti un flusso di lavoro funzionale e un’esperienza sempre all’altezza delle aspettative, vi invita a contattarla telefonicamente al +39 3934377701: in una chiacchierata informale e senza alcun impegno potrete capire se i suoi servizi fotografici fanno al caso vostro e quali sono le vostre esigenze per questo progetto.

Utilizza il form per metterti in contatto con me: sono a disposizione per spiegarti ogni fase del mio lavoro con i neonati ed i piccolissimi, e per sciogliere qualsiasi dubbio possa trattenerti dall'iniziare il tuo viaggio fotografico personalizzato. Scrivimi subito perché a causa della personalizzazione che dedico a ciascun Cliente prendo pochissime sessioni al mese e la mia disponibilità è limitata. In alternativa, puoi chiamarmi al 3934377701 o scrivermi a info@allamandri.it  Ci sentiamo presto!

Non dimenticare di inserire il tuo numero di telefono per un contatto diretto.

 

Conformità GDPR 679/216:

4 + 8 =

Ti può interessare anche: